I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito

user_mobilelogo

Banner Anidra UP e learning prova BASE

 

 Case-paglia.jpg

 

Simbolo Olos e Psiche

 

yoga in classe, corso formaione insegnanti, corso formazione certificata liguria, anidra

 

corso istruttori tai ji quan, corso insegnanti tai ji quan, corso formazione tai ji quan liguria

 

corsi ecm, formazione ecm, comunicazione ecm, ecm liguria

 

arti marziali a scuola, corso arti marziali scuola liguria

 

 

 

cnupi anidra, ente accreditato miur

Italian English French German Portuguese Russian Spanish
cpia manzi anidra

 

alternanzascuolalavoro.png

  

garanzia-giovani.png

 

Qi Gong
Il Qi Gong nella natura
Kenjitsu
La spada giapponese
Sentimento
L'espressione del sentire
Formazione manageriale
La formazione Anidra per le aziende
La corsa interiore
Maratona a Roma
Laboratori creativi
Attività artistiche formative per le scuole
Laboratori creativi
Attività artistiche formative per le scuole
Maestria
Il gesto efficace
Olos e Psiche
L'incontro tra psicologia e olismo
Spiritualità
La ricerca di Sé
Tai ji quan
Esibizione dell'antica arte cinese
Tai ji quan
Pratica all'aperto
Yoga
Formazione dello spirito attraverso il corpo

IL TEAM INSEGNANTI: Fare ed essere squadra. Dalla dipendenza all'interdipendenza

 DIRETTORE DEL CORSO

Prof. Mauro Mauruzj

FORMATORI
Dott. Mauro Mauruzj, Dott. Stefano Gentili, Dott. Andrea Mazzeo, Dott.ssa Enrica Piermattei, Dott.ssa Paola Annarummi, Dott.ssa Debora Penco

 

Il profilo di competenze del docente, come quella di qualsiasi altro lavoratore, si arricchisce continuamente di nuove dimensioni legate al suo “saper essere” parallelamente al proprio “sapere” e “saper fare”. Diventa infatti fondamentale, in uno scenario come quello attuale (complessità e instabilità crescente, insorgere di nuove domande per una apprendimento “olistico” e più consapevole, aumento esponenziale delle criticità legate ai processi di selezione delle informazioni significative nel labirinto della rete e dei network … ), favorire processi di crescita negli insegnanti, nell’ambito delle cosiddette competenze “trasversali”, cioè quelle competenze che non alimentano il ruolo sui canali verticali e specialistici. Perché si scopre l’evidenza che non è più sufficiente conoscere e “sapere” la propria competenza specialistica, garantendo un continuo aggiornamento, ma anche “saperla trasferire” (ad alunni e colleghi) e renderla credibile attraverso il consolidamento e miglioramento delle qualità personali; attraverso l’uso efficace della dimensione comunicativa e relazionale; attraverso l’esperienza valorizzata dalla capacità di apertura mentale e dal desiderio di contaminazioni e confronti. Queste qualità possono essere acquisite e migliorate: sono dimensioni e spessori individuali che rimarranno a far parte della PERSONA insegnante dovunque essa deciderà di dirigersi. Sono qualità che valorizzano la PERSONA a prescindere dal ruolo e da eventuali futuri percorsi di carriera. Tra queste, la “capacità di costruire e di essere Gruppo” è probabilmente quella ritenuta più importante e decisiva per almeno 2 motivi:

1. presuppone l’attivazione di strategie qualitative complessive (è necessario, cioè, far ricorso a un insieme coerente di qualità personali)
2. è considerata cruciale e indispensabile per sostenere e accompagnare modelli organizzativi più evoluti (processi lavorativi orizzontali e a “matrice” )
Il percorso di crescita per saper stare e lavorare in gruppo è un percorso che, paradossalmente, parte proprio dall’individuo inteso come “individualità” (non “individualismo”) irripetibile da migliorare e perfezionare. Un “team” eccellente è composto da persone di qualità, in grado di assumersi la propria responsabilità individuale e disponibili ad aprirsi alle suggestioni delle diversità e degli stimoli esterni; altrimenti può trasformarsi in un ricovero per fragili dove galleggiare senza essere notati. L’insegnante sempre di più è chiamato a condividere e collaborare con gli altri “saperi” del proprio Istituto con comportamenti costruttivi e atteggiamenti mentali e relazionali accoglienti e maturi, nonché trasferire queste competenze “trasversali” alla comunità scolastica nel suo insieme (alunni in primis ma anche genitori e operatori del territorio).


Sedi:
- Rignano Flaminio (Roma)

Destinatari:
docenti di ogni ordine e grado

Ore totali:
- Ore totale 28
- Ore di lezione frontale 24
- Ore di attività esterne 4

Docenti:
- Coordinatore docenti: Prof. Mauro Mauruzj, Docente Tecnico del Benessere (attestato ASI in counseling), formatore aziendale, membro del C.S. Anidra Università Popolare

- Docenti:
Dott. Stefano Gentili
Dott. Andrea Mazzeo
Dott. ssa Enrica Piermattei
Dott. ssa Paola Annarummi
Dott. ssa Debora Penco

Programma:
1° giorno
- apertura dei lavori e presentazione del docente
- le 3 dimensioni della formazione degli adulti: resistenze e motivazioni personali
- la cultura degli alibi (Video didattico)
- comportamenti reattivi e comportamenti proattivi
- TRIADI: commenti al video e presentazioni dei partecipanti: una verità è una bugia
- lavoro in sottogruppi “quali abilità per fare squadra?”
- autovalutazione
- 1° attivazione individuale: “il soprannome”
- la finestra di Johari e autovalutazione della propria percezione nelle situazioni di gruppo
- partire da se stessi per stare con gli altri: le 5 qualità personali di base
- esperienza esterna: i canali percettivi e l’affidamento al Gruppo (senza vedere e senza parlare) (riprese video)

2° giorno
- l’emozione comune
- esercitazione di gruppo: domande incrociate dei sottogruppi sulla giornata di ieri
- riepilogo autogestito
- psicologia e filosofia dell’AUTOSTIMA
- le posizioni esistenziali
- come rinforzare la propria autostima
- condivisi”Psicologia e filosofia della PROATTIVITA’ e della RESPONSABILITA’personale
- lavoro di gruppo: le 4 parole;
- identità di gruppo e i “valori Individualità, individualismo e interdipendenza
- psicologia e filosofia della MOTIVAZIONE personale
- video didattico (Trabucchi)
- esperienza esterna: “la costruzione del PONTE” (riprese video)

3° giorno
- l’emozione comune
- esercitazione di gruppo: domande incrociate dei sottogruppi sulle giornate precedenti
- le 4 strategie per rinforzare l’automotivazione in se stessi e nei Gruppi
- significati personali e ruoli di vita
- esercitazione: “IL PAZZO”
- 1: drammatizzazione storica: “Un viaggio di esplorazione e un Team Eccellente”
- commenti e approfondimenti sul concetto di leadership e di squadra
- profezia che si auto realizza e ristrutturazione cognitiva
- atteggiamento positivo
- esperienza esterna: “il fiume acido” (riprese video)

4° giorno
- l’emozione comune
- esercitazione di gruppo: domande incrociate dei sottogruppi sulle giornate precedenti Le dinamiche relazionali e di comunicazione
- video didattico: i neuroni a specchio
- psicologia e filosofia dell’ EMPATIA
- 2° drammatizzazione: “il salto di paradigma”
- commenti e approfondimenti
- psicologia e filosofia della VERSATILITA’
- video didattici: la matrice degli Stili Sociali
- esercitazioni sulla versatilità
- psicologia e filosofia dell’ASSERTIVITA’
- video didattico: “la parola ai giurati”
- esperienza esterna: Hula Hoop e la sinergia di gruppo (riprese video)
- giro tavolo finale
- questionari di gradimento e chiusura dei lavori

Obiettivi:
- condividere un percorso di crescita che conduca alla dimensione dell’interdipendenza e dello scambio
- trasferire modelli e strumenti operativi in grado di facilitare la formazione, il coordinamento e il mantenimento di un gruppo coeso
- individuare i punti di forza e le aree di miglioramento individuali

Nello specifico verranno perseguite le seguenti finalità:
- migliorare le capacità di condivisione e scambio, all’interno di un gruppo di lavoro, dei docenti di ogni ordine e grado attraverso una focalizzazione sulle capacità comunicative e relazionali facilitanti
- migliorare la capacità di trasferire tali capacità ai propri alunni

Struttura del corso:
- 2 workshop di 2gg ciascuno per un totale di 4gg (6 ore al giorno di lezione frontale + 1 ora di attività esterna)

Materiale e tecniche utilizzati:
- l’aula sarà condotta con modalità altamente partecipativa ricorrendo a continue esercitazioni e attivazioni in sottogruppi
- saranno utilizzati gli strumenti tradizionali (video proiettore per la proiezione di slides; lavagna a fogli mobili) con il frequente ricorso a video didattici ed animazioni grafiche per il rinforzo dell’apprendimento
- a ogni partecipante sarà consegnato copia elettronica del materiale utilizzato e visionato in aula

Tipologie e verifiche finali:
- questionario di fine corso

Mappatura delle competenze:
- sarà restituita una mappa individuale delle capacità comunicative e di lavoro di gruppo con indicazione dei punti di forza e aree di miglioramento

Parte teorica:
- teorie dei gruppi di LEWIN
- teoria della “automotivazione” di Pietro Trabucchi
- concetto di “interdipendenza” di S. Covey

A.S.: 2017/2018

Date:

6-7 novembre 2017 Rignano Flaminio

17-18 marzo 2018 Rignano Flaminio

30 giugno-1 luglio 2018 Rignano Flaminio

COSTO: Il corso si articolerà su in 2 workshop di 2gg ciascuno

- costo a giornata formativa: 110,00€ euro
- costo a workshop (2gg + 2 ore attività esterne): 220,00€
- costo dell’intero percorso (2 workshop per un totale di 4gg + 4 ore di attività esterne): 440,00€

SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE